venerdì , 2 Dicembre 2022
Home Amici a 4 zampe Addio agli animali nei circhi: Approvata la legge in Italia
Amici a 4 zampeNews

Addio agli animali nei circhi: Approvata la legge in Italia

Addio agli animali nei circhi

Addio agli animali nei circhi anche in Italia. La Camera del Governo in questi ultimi giorni ha approvato la Legge Delega che vieterà ai proprietari degli anfiteatri di creare spettacoli con gli animali. Dopo una lunga diatriba infatti, i Deputati hanno approvato in modo definitivo la graduale messa in atto del bando verso lo sfruttamento di animali da esibizione.

Sono ormai tantissimi anni che nelle varie città, in particolar modo durante la stagione estiva, si può assistere al classico circo. Quest’ultimo nella maggior parte dei casi utilizza animali selvatici per creare esibizioni che divertono grandi e piccini.

Una sofferenza per gli stessi animali e per tutte le persone di buon cuore che vedono nei loro occhi la paura e la disperazione più totale. Dopo una serie di trattative è però giunta la conferma in merito alla Legge Delega che tutti aspettavamo.

La Camera dei Deputati ha così approvato in maniera del tutto definitiva la graduale messa al bando nei confronti dello sfruttamento degli animali all’interno dei circhi. Questa dovrebbe essere messa in atto da qui a nove mesi con l’attuale Decreto Legislativo.

Addio agli animali nei circhi in Italia: approvata la legge

Addio agli animali nei circhi

L’ufficialità della legge non ha ancora fatto chiarezza in merito alle modalità su come avverrà lo stop definitivo. Si attendono infatti maggiori dettagli nel corso delle prossime settimane che verranno fornite anche dalla Lega anti vivisezioni Italiana, comunemente chiamata LAV.

Quest’ultima da tantissimi anni si mostra in prima fila per la tutela dei diritti, del benessere e della vita di qualsiasi animale. A mostrarsi orgogliosa e felice per la legge approvata è anche la deputata Patrizia Prestipino, tra i primi a firmare il divieto nei confronti degli animali all’interno dei circhi e degli spettacoli viaggianti.

È proprio la Prestipino ad affermare sul suo profilo Facebook: “Non se ne può più di vedere quelle poveri animali esotici costretti nei recinti delle nostre periferie. Speriamo che anche questa obsoleta e tristissima tradizione, che è contraria al benessere animale, diventi presto solo un brutto ricordo”.

Anche l’associazione LAV sui social si è mostrata davvero felice per la conquista ottenuta dopo anni di proteste e di sofferente. “Basta animali nei circhi e negli spettacoli viaggianti! È una vittoria storica! Mai più animali imprigionati e addestrati per uno spettacolo che non è intrattenimento, ma solo sofferenza. Finalmente l’Italia entra nella modernità e si allinea ad altri 50 e oltre Paesi che hanno già fatto questo passo” hanno affermato nel proprio profilo Facebook.

Una nuova speranza e un nuovo capitolo di vita sembra quindi farsi sempre più concreto nei confronti dei poveri animali costretti ad esibirsi nei vari circhi del mondo.

Related Articles

Bob, il cane che ritrova la vista dopo l’operazione: la reazione quando incontra il suo papà umano

Bob è il cagnolino protagonista della storia a lieto fine che oggi...

La triste storia di Yuki, l’unico superstite della famiglia morta nella frana di Ischia

La triste storia di Yuki in queste ultime ore ha commosso il...

Merlin ceduto dal proprietario perché troppo vivace diventa pompiere, la storia a lieto fine

La storia del cane Merlin di cui vogliamo parlarvi oggi vi scalderà...

In cucina sentono un miagolio, la scoperta: C’è un gatto intrappolato nel muro

In cucina sentono un miagolio provenire dal muro ma i proprietari dell’appartamento...