giovedì , 1 Dicembre 2022
Home Amici a 4 zampe Coniglio in spiaggia ucciso a sassate a Ischia
Amici a 4 zampe

Coniglio in spiaggia ucciso a sassate a Ischia

Coniglio in spiaggia ucciso a sassate a Ischia

Un coniglio in spiaggia è diventato il simbolo di Ischia, ribattezzato Roger da tutti gli isolani. Questo povero coniglio purtroppo è stato ucciso a sassate da un gruppo di turisti. Questo episodio davvero terribile è accaduto a Ferragosto sulla spiaggia di Varulo, proprio davanti gli occhi di bagnanti e bambini.

Ma cosa è accaduto nello specifico? Sembrerebbe che diverse persone siano scese da uno yatch ed avrebbero così preso a sassate il coniglio in spiaggia, fino ad ucciderlo. Molto probabilmente si è trattato di una scommessa. Poi, dopo aver massacrato il coniglietto, queste persone si sarebbero dileguate senza lasciare alcuna traccia.

Coniglio in spiaggia ucciso a sassate

Quanto accaduto il giorno di Ferragosto è stato denunciato su Facebook dalla pagina “Animalisti italiani”. In questa pagina, gli animali hanno condiviso un post dove si legge: “Roger è morto con la schiena spezzata. Lapidato per divertimento anche davanti ad alcuni bambini”. Gli animalisti in questione, hanno anche fatto sapere che presto sporgeranno denuncia per maltrattamento e uccisione di animale al momento contro ignoti.

Al fine di rintracciare i colpevoli, si è lanciato un appello sulla stessa pagina. Si è invitato così tutti coloro abbiano visto qualcosa ad intervenire e dare informazioni al riguardo. Questo l’appello: “Chiediamo a chiunque possa fornirci informazioni utili per risalire a questi criminali, di contattarci al più presto”.

Alcuni testimoni avrebbero scattato anche delle fotografie dove i turisti però sarebbero riconoscibili. La speranza è che ben presto i responsabili di questo scempio possano essere riconosciuti ed individuati. Purtroppo sono sempre di più coloro che uccidono e maltrattano animali, credendo di restare impuniti.

Maltrattamento di animali, è reato

Coniglio in spiaggia ucciso a sassate a Ischia

Ricordiamo che maltrattare un animale è reato, punito dalla legge. In diritto penale, il maltrattamento di animali è il reato previsto dall’articolo 544-ter del codice penale. Questo sancisce: “Chiunque, per crudeltà o senza necessità, cagiona una lesione ad un animale ovvero lo sottopone a sevizie o a comportamenti o fatiche o a lavori insopportabili per le sue caratteristiche etologiche è punito con la reclusione da 3 mesi a 18 mesi o con la multa da 5 000 euro a 30 000 euro”. 

“La stessa pena si applica a chiunque somministra agli animali sostanze stupefacenti o vietate ovvero li sottopone a trattamenti che procurano un danno alla salute degli stessi.La pena è aumentata della metà se dai fatti dei quali al comma uno deriva la morte dell’animale.”

Related Articles

Bob, il cane che ritrova la vista dopo l’operazione: la reazione quando incontra il suo papà umano

Bob è il cagnolino protagonista della storia a lieto fine che oggi...

La triste storia di Yuki, l’unico superstite della famiglia morta nella frana di Ischia

La triste storia di Yuki in queste ultime ore ha commosso il...

Merlin ceduto dal proprietario perché troppo vivace diventa pompiere, la storia a lieto fine

La storia del cane Merlin di cui vogliamo parlarvi oggi vi scalderà...

In cucina sentono un miagolio, la scoperta: C’è un gatto intrappolato nel muro

In cucina sentono un miagolio provenire dal muro ma i proprietari dell’appartamento...