venerdì , 2 Dicembre 2022
Home News Contagi in aumento, Bassetti mette in guardia “A luglio milioni di italiani rischiano un lockdown”
News

Contagi in aumento, Bassetti mette in guardia “A luglio milioni di italiani rischiano un lockdown”

contagi in aumento bassetti-min

Contagi in aumento, Bassetti chiede a gran voce di cambiare le regole sul virus. Purtroppo in questi ultimi giorni i contagi da Covid 19 sono stati in grande aumento e per questo motivo il noto infettivologo ha lanciato l’allarme.

“Non sarà un lockdown proclamato, ma a metà luglio, quando la fiammata estiva di Omicron dovrebbe aver raggiunto il suo acme, una bella fetta d’Italia rischia di essere di nuovo in lockdown”. Sono queste le parole di Bassetti che è stato piuttosto chiaro al riguardo.

Al momento in isolamento domiciliare dovrebbero esserci circa 2-3 milioni di persone ma forse anche di più. E’ questo quanto dichiarato ancora da Matteo Bassetti, direttore della clinica di Malattie infettive dell’Ospedale San Martino di Genova.

Contagi in aumento, Bassetti chiede di cambiare le regole sul virus

contagi in aumento bassetti-min

Sommati a quelli in ferie rischiano di mandare in tilt servizi essenziali, come quelli finalizzati alla sicurezza, i trasporti, la protezione civile già sotto stress, la stessa sanità, dove in media tra luglio e agosto metà del personale se ne va in vacanza, mettendo fuori uso un letto su tre.

Per non parlare del settore turistico, della ristorazione, ecc. Perché tutto questo? Perché se sei positivo devi stare isolato a casa per legge dai 7 ai 10 giorni. Una regola che va cambiata“.

Queste ancora le parole del medico il quale sembra abbia anche parlato di positivi di serie A e di serie B.

Bassetti ha anche lamentato il fatto che in molti fanno dei test fai da te e che se positivi nemmeno lo comunicano. Per questo secondo Bassetti ci vorrebbero delle regole nuove ed anche maggiore rigore.

“Per non parlare del settore turistico e della ristorazione. Perché tutto questo? Perché se sei positivo devi stare isolato a casa per legge dai 7 ai 10 giorni. Una regola che va cambiata. Come? Dicendo che è meglio stare a casa quando si hanno i sintomi influenzali e alla scomparsa si esce mettendo la mascherina per evitare di contagiare gli altri”. Queste ancora le parole di Bassetti.

Related Articles

Multe in aumento, guai per gli automobilisti: cosa cambia da gennaio 2023

Multe in aumento, cosa cambierà a partire dal 1° gennaio 2023? Questa...

Cartelle esattoriali, nuova rottamazione in arrivo: ecco tutto ciò che bisogna sapere

Cartelle esattoriali, in arrivo una nuova rottamazione ma cosa dobbiamo sapere? Eccoci...

WhatsApp addio: su questi cellulari non funzionerà più

WhatsApp nei prossimi mesi potrebbe giungere al capolinea per diverse marche e...

Torna l’ora solare: quali conseguenze avrà sulle bollette

Torna l’ora solare, ecco cosa potrebbe cambiare per le nostre bollette. Nella...