mercoledì , 7 Dicembre 2022
Home News Coronavirus in campania: la rabbia di De Luca, “Commessi e clienti senza mascherina? Chiudere i negozi”
News

Coronavirus in campania: la rabbia di De Luca, “Commessi e clienti senza mascherina? Chiudere i negozi”

coronavirus-in-campania

Coronavirus in campania. La pandemia purtroppo non è ancora terminata e il virus sarà ancora in circolazione fino a quando non verrà rilasciato il vaccino. Una delle regioni più al centro dell’attenzione per via del Covid19 è la Campania. A dire la sua in queste ore è stato Vincenzo De Luca governatore della regione.

De Luca ha voluto rivolgere un appello a tutti i sindacati: ” I vigili urbani devono prima controllare e poi chiudere subito i negozi dove sono presenti commessi o clienti che non utilizzano la mascherina. Non è più tempo di prendere le cose alla leggera”.

Il governatore della Campania tuttavia non ha parlato di una situazione tragica davanti all’ennesimo aumento di casi di Covid19 in qualche zona come quella di un quartiere situato a Salerno. Ma ha rivelato che se «si prosegue in questo modo ovvero a lamentarsi e comportarsi in maniera non responsabile la situazione può diventare alquanto pericolosa.

Coronavirus in campania: De Luca si sfoga, bisogna rispettare le regole

coronavirus-in-campania

«Attualmente non ci sono preoccupazioni specifiche, tutti siamo nella norma», evidenzia De luca a riguardo degli ultimi casi successi a Salerno. «Registriamo oggi in totale 6 contagi, 4 legati ad una presenza di una famiglia arrivata dalla Moldavia.

Per quanto riguarda gli altri due contatti, invece, sono due commercianti che vivono in un quartiere della città. Niente di particolarmente pericoloso ma bisogna sempre stare attenti a non far aumentare i contagi», ha sottolineato il governatore della campania.

«Da circa un mese l’Italia è ripartita ed è stata aperta. Abbiamo le serate della movida che tutti i giovani aspettavano con trepidazione. Purtroppo è pieno di ragazzi e ragazze che pensano che il virus sia sparito completamente, questo è un atteggiamento sbagliato».

Conclusioni

«Credo che per non peggiorare la cosa sia arrivato il momento di usare regole più severe. Sono dell’idea che bisogna punire chi non rispetta le regole base», mette in chiaro De Luca. «convivere con il coronavirus è possibile a patto che tutti non violino le regole, iniziando da me, che giro sempre con la mascherina!

Se tutti l’abbiamo e ci laviamo le mani spesso meglio altrimenti a settembre andrà a finire che ci sarà un nuovo lockdown», conclude il governatore.

Se hai trovato interessante la notizia pubblicata, non esitare a condividerla sui social con i tuoi amici.

Related Articles

La truffa delle bollette gratis: come difendersi e come evitare spiacevoli multe

Nelle ultime settimane alcuni cittadini italiani stanno ricevendo promesse da parte degli...

Il latte a 3 euro al litro: nuovo allarme prezzi in Italia

Negli ultimi anni tantissime aziende italiane produttrici di alimenti di prima necessità...

Multe in aumento, guai per gli automobilisti: cosa cambia da gennaio 2023

Multe in aumento, cosa cambierà a partire dal 1° gennaio 2023? Questa...

Cartelle esattoriali, nuova rottamazione in arrivo: ecco tutto ciò che bisogna sapere

Cartelle esattoriali, in arrivo una nuova rottamazione ma cosa dobbiamo sapere? Eccoci...