giovedì , 1 Dicembre 2022
Home Ricette Deliziosa Millefoglie con crema chantilly.
Ricette

Deliziosa Millefoglie con crema chantilly.

Deliziosa Millefoglie con  crema chantilly.

Un dolce molto impegnativo, ma i risultati sono ottimi.
Ingredienti e preparazione
per la pasta sfoglia:

  • 600gr farina per sfoglia
  • 120gr burro
  • 240gr acqua
  • un pizzico di sale
  • 480gr burro

per la crema al cioccolato bianco:

  • 240gr latte
  • 240gr panna
  • 24gr amido di mais
  • 120gr cioccolato bianco
  • 120gr zucchero

per la crema chantilly:

  • 120gr latte
  • 120gr panna
  • 80gr zucchero
  • 60gr tuorli
  • 20gr amido di mais
  • 400gr panna montata non zuccherata

per guarnire:

  • frutta fresca di stagione
  • granella di amaretti o di nocciole
  • marmellata di albiccocche o altro
  • panna montata
  • crema chantilly

 
Preparare il pastello della pasta sfoglia con i primi quattro ingredienti e fatelo riposare in frigo se possibile fino al giorno successivo. Preparare il panetto con i 480gr di burro plasticato e dargli una forma rettangolare. Stendere il pastello, mettervi il panetto al centro e chiudere la pasta. Dare due pieghe da quattro alla sfoglia allungando la pasta, piegando i lati lunghi e chiudendo a libro. Far riposare la sfoglia almeno per due ore per mantenerla fredda, dopodiché dare altre due pieghe da quattro. La sfoglia è pronta per essere tirata dopo un altro periodo di riposo. Tirare con il mattarello a 3mm, stenderla su teglie da forno e bucarla bene. Ricordatevi di tagliare la pasta un po’ più grande della teglia perché tende a restringersi prima e durante la cottura. Far riposare gli sfoglioni per mezz’ora e poi cucinarli a 220 gradi per 20′ o fin quando non assume un bel color nocciola.

 
Per preparare le creme è sufficiente cucinarle a microonde fin quando non si sono addensate. Per la crema al cioccolato bianco mescolare bene tutti gli ingredienti assieme tranne il cioccolato bianco, che va spezzettato a parte e unito alla crema quando è cotta avendo cura di scioglierlo bene. Per la chantilly fare una crema pasticcera con tutti gli ingredienti ad eccezione dei tuorli, che si aggiungono dopo cottura e che vanno pastorizzati in microonde per 1 minuto (nella crema), e della panna montata, che si sggiunge quando la crema è fredda senza smontarla.
Tagliare gli sfoglioni come piace per fare tre strati. Mettere la sfoglia e spalmarvi la crema al cioccolato bianco; mettere un altro strato di pasta e stendervi la chantilly e aggiungete pezzi di frutta; coprite con l’ultimo strato su cui è stato steso un velo di marmellata.
 

 
Spatolare i bordi della torta con la panna e farvi aderire la granella di amaretti. Sopra, creare al centro un rettangolo di panna montata e tirarla con la spatola. Coprire i bordi vuoti rimanenti con la granella di amaretti e decorare come piace con la panna montata e la crema chantilly..
Dopo tutto questo lavoro ecco il vostro capolavoro stupefacente :) la mia millefoglie non è il massimo della perfezione, anzi, ci vuole pratica per farla bella e precisa ma ci sto lavorando su!

 

fonte: di Sweet Temptations

Lo zucchero, nonostante sia una delle sostanze più amate, usate e cercate da tutti noi, ha delle qualità che sono tutt’altro che dolci.
In una società che soffre in modo esponenziale di problemi legati al sovrappeso, se non all’obesità, lo zucchero è proprio una delle cause scatenanti di queste malattie e dell’insorgenza di molte patologie cardiovascolari.
Forse l’errore più grave è pensare che sia presente esclusivamente nei dolci e che moderare il consumo di torte e biscotti sia sufficiente.
Al contrario lo zucchero è presente in tantissimi alimenti salati, come pane, focacce, salatini e, addirittura in alcune ricette per la pizza viene utilizzato come supporto all’agente lievitante. Per non parlare delle bibite: te, aranciate, succhi e bibite gasate sono davvero una bomba zuccherina.
Vi è mai capitato di rendervi conto che dopo le feste natalizie o dopo Pasqua, quando avete mangiato grandi quantità di cibi dolci, avete sempre voglia di assumerne altri? Lo zucchero, infatti, dà dipendenza in quanto altera i segnali ormonali che riducono il senso di sazietà e ha un effetto sulla dopamina prodotta dal nostro corpo, facendoci perdere il piacere d’aver mangiato e inducendoci a cercare altro cibo.
Un’altra qualità negativa dello zucchero è quella di essere eccessivamente raffinato. Questa sostanza non esiste in natura di un color candido, la si trova marroncina e con un aspetto ben diverso. Per essere così bianco e luccicante lo zucchero è sottoposto ad un lungo processo di raffinazione, proprio come accade per la farina 00, le cui proprietà negative sono pari a quelle dello zucchero.
Le calorie che fornisce lo zucchero vengono definite “calorie vuote” proprio perché durante la raffinazione vengono persi i minerali naturali presenti nella barbabietola e nella canna.
Pertanto, volendo limitare almeno in parte i danni procurati dall’assunzione di zucchero, si potrebbe scegliere di far uso di zucchero grezzo, tenendo presente che comunque l’apporto calorico è lo stesso, risulta però meno dannoso in quanto non raffinato.

Related Articles

Donuts al forno: morbide ciambelle americane ricoperte di zucchero

La prima cosa che ci viene in mente se pensiamo ai cibi...

Alberelli di pasta frolla perfetti per Natale: deliziosi e belli da guardare!

Le feste natalizie hanno cambiato l’atmosfera all’interno di ogni famiglia e preparare...

Crepes alle mele: ricetta alternativa per una colazione in pochi minuti

In questo periodo di stress dovuto alla quarantena, è importante cambiare spesso...

Torta stella di Natale con crema di mascarpone: ecco come riutilizzare un pandoro

Il Natale si avvicina proprio come la grandissima voglia di dolci e...