domenica , 4 Dicembre 2022
Home Storie di Vita Poliziotto salva la vita ad un neonato che rischiava di soffocare
Storie di Vita

Poliziotto salva la vita ad un neonato che rischiava di soffocare

poliziotto salva vita

Poliziotto salva la vita. I poliziotti sono un po’ come degli angeli custodi al nostro servizio pronti a darci una mano in caso di pericolo o necessità. Fare il poliziotti richiede molta responsabilità e coraggio. Ogni volta che si entra in servizio non si è mai consapevoli di ciò che potrà accadere da un momento all’altro e per questo bisogna essere preparati ad ogni evenienza.

Come accaduto al poliziotto ventitreenne Rookie Pottsville Cody Hubbard che mentre si trovava in servizio è stato contattato dalla centrale operativa perché poco prima era giunta una chiamata al 911 da parte di una famiglia che chiedeva disperatamente aiuto per il figlio di 3 settimane che stava soffocando. L’agente Hubbard non ha perso tempo e si è precipitato nel minor tempo possibile sul luogo dell’incidente.

Grazie alla sua calma e alla sua esperienza di padre è riuscito con alcune manovre a salvare il piccolo dal soffocamento facendolo tornare a respirare.

Poliziotto salva la vita ad un neonato e poi ha un crollo emotivo

poliziotto salva vita

I genitori Joe e Katelin erano davvero paralizzati dalla paura. Capita spesso in queste circostanze quando bisognerebbe invece avere il sangue freddo per affrontare la situazione. I due stavano dando della medicina al piccolo quando questa è andata di traverso. Nel giro di poco tempo il volto del bambino è diventato paonazzo. Così la chiamata al 911 e l’intervento tempestivo dell’agente Hubbard che non ha fatto altro che dare due colpetti dietro la schiena del piccolo facendogli rimettere la medicina. In questo modo è tornato a respirare senza riportare conseguenze gravi.

Tutto si è risolto per il meglio. L’agente una volta concluso il suo intervento ha ammesso di esser ritornato in auto e di aver avuto un crollo emotivo: “È stato bello vedere come è andata a finire, ma mentalmente sono crollato. Ho pianto, anche se erano lacrime di gioia” – ha raccontato.

La tensione era palpabile. Non avesse fatto le manovre giuste in breve tempo molto probabilmente il piccolo non ce l’avrebbe fatta. I genitori di Grady gli sono infinitamente riconoscenti e anche il dipartimento di polizia di Pottsville, in Arkansas (USA), ha elogiato l’operato di Hubbard:Come agente non sai mai cosa ti aspetta durante la giornata, tutto può andare da 0 a 100 in un batter d’occhio”.

Related Articles

Perde la moglie nello tsunami, da 11 anni si immerge per ritrovarne il corpo

Perde la moglie nello tsunami. Il terribile tsunami che colpì la città...

Morto per 90 minuti, uomo svela la sua esperienza nell’aldilà

Morto per 90 minuti. Il mondo è pieno di tantissime testimonianze di...

La madre di Nadia Toffa: “Mia figlia mi parla, ricevo dei messaggi dall’aldilà”

La madre di Nadia Toffa sente ancora fortemente vicina sua figlia, scomparsa...