domenica , 4 Dicembre 2022
Home Storie di Vita Uomo di 92 anni cacciato dalla banca, poliziotto generoso va in suo aiuto. La storia
Storie di Vita

Uomo di 92 anni cacciato dalla banca, poliziotto generoso va in suo aiuto. La storia

uomo di 92 anni cacciato banca

Uomo di 92 anni. I cittadini anziani sono i custodi del passato e dell’esperienza che ha costruito la società in cui viviamo adesso e per questo andrebbero rispettati e aiutati. Ma spesso in alcune circostanze questo non avviene. Succede che i più giovani si prendono gioco di loro mancandogli di rispetto. Un po’ come accaduto al 92enne Jesus Rangel all’interno di una banca americana.

L’anziano si è recato all’interno dell’istituto finanziario per prelevare dei soldi dal suo conto. Peccato però che la carta d’identità era scaduta e non poteva procedere con il prelievo. Jesus sorpreso e amareggiato ha iniziato a lamentarsi con il personale che non voleva dargli i suoi soldi tanto che la banca è stata costretta a chiamare la polizia per portare fuori l’uomo.

L’uomo di 92 anni commosso dal gesto del poliziotto

uomo di 92 anni cacciato banca

Quando i poliziotti sono arrivati in banca, hanno visto quanto Jesus Rangel fosse agitato e costernato dall’accaduto. Invece di scortarlo con la forza al di fuori dell’istituto bancario, uno degli agenti lo ha educatamente accompagnato nell’ufficio comunale più vicino per richiedere un nuovo documento valido. Il gesto nobile e gentile dell’agente Robert Jesset non è però finito qui.

Una volta ritirato il documento rinnovato, l’agente ha riaccompagnato Jesus all’interno dell’istituto della Bank of America per poter finalmente prelevare il denaro dal suo conto. La tenera e commovente immagine dell’agente che scorta Jesus mano nella mano nella Banca ha commosso tutti.

Molti i commenti sui social per questa bellissima storia: “Quell’uomo è un santo” – hanno commentato molti utenti, mentre altri hanno detto, “Tutto ciò che il nonno voleva era mantenere la sua indipendenza economica. E l’ufficiale di polizia lo ha aiutato in modo dignitoso. Buon lavoro, agente!”.

Il gesto generoso compiuto dall’agente Robert Jesset ci ricorda quanto sia importante aiutare coloro che hanno fatto la storia della società e che adesso in difficoltà hanno il diritto di essere aiutati e assistiti da chi sfrutterà il loro lavoro fatto per migliorare la società dove viviamo.

Related Articles

Perde la moglie nello tsunami, da 11 anni si immerge per ritrovarne il corpo

Perde la moglie nello tsunami. Il terribile tsunami che colpì la città...

Morto per 90 minuti, uomo svela la sua esperienza nell’aldilà

Morto per 90 minuti. Il mondo è pieno di tantissime testimonianze di...

La madre di Nadia Toffa: “Mia figlia mi parla, ricevo dei messaggi dall’aldilà”

La madre di Nadia Toffa sente ancora fortemente vicina sua figlia, scomparsa...