martedì , 29 Novembre 2022
Home Emozioni Neonato prematuro: nasce per salvare la mamma
Emozioni

Neonato prematuro: nasce per salvare la mamma

Neonato prematuro: nasce per salvare la mamma

La commovente storia di una mamma, mio figlio è nato in anticipo per salvarmi la vita. Neonato prematuro nasce e la salva la vita alla sua mamma. Nonostante la medicina abbia fatto passi da gigante, ancora oggi purtroppo 1 bambino su 10 nasce prematuro.

Sicuramente quando si verifica un parto prematuro, questo comporta angoscia e ansia per la famiglia. Oggi vogliamo raccontarvi la storia di un bambino, nato prematuro e che molto probabilmente aveva voglia di venire al mondo prima.

In questo caso però, sembra che il piccolo avesse una vera missione. Quale? Salvare la vita alla sua mamma. Quest’ultima, Cris pare fosse molto addolorata per la scomparsa prematura del marito.

Il protagonista di questa storia è il piccolo Andrès, venuto al mondo 11 settimane prima dopo solo 29 settimane di gestazione. E’ nato così molto piccolo, quando ancora pesava solo 1,307 grammi di peso.

Neonato prematuro nasce per salvare la vita della sua mamma

Immediatamente il bambino dopo essere venuto alla luce è stato ricoverato in terapia intensiva neonatale. Li per un mese ha davvero combattuto con tanta forza, proprio come un leone. Questa storia non è poi così tanto recente, visto che Andreas è nato circa 12 anni fa in un ospedale a Madrid.

Il piccolo e la madre, che all’epoca aveva solo 24 anni, dovettero fare i conti con la perdita prematura del papà. Questo influì inevitabilmente sullo stato di salute ed anche sull’umore di Cris.

In ospedale mi dissero che il mio latte era oro liquido per il mio bambino prematuro, lo allattavo ogni 3 ore, che era il tempo che mi lasciavano stare con lui e poi gli davano del latte artificiale per neonati prematuri per integrare la sua alimentazione“.

Questo il racconto della giovane donna. Il piccolo dopo aver trascorso alcune settimane in terapia intensiva e dopo 31 giorni di ospedale è per la prima volta andato a casa. “ Il giorno in cui l’ho portato a casa ero tremendamente felice” ha raccontato la mamma.

La stessa ha poi proseguito: “Non avevo paura, perché avevo bisogno di stare con mio figlio”. Finalmente mamma e figlio sono riusciti a godersi alcuni momenti di tranquillità e di serenità l’uno tra le braccia dell’altro.

“Ricordo che il nostro neonatologo si è emozionato quando ci ha detto addio. Ha preso mio figlio tra le braccia e ha detto: Andrés, quanto coraggioso e quanto sei grande. Ora vai a casetta con la mamma e sii felice per tutta la vita. Ci ricorderemo per sempre di te”.

Questo quanto ricordato da Cris. Mamma e bambino sono riusciti a sostenersi a vicenda e superare la tristezza. “È chiaro che mio figlio è venuto nel mondo per salvarmi la vita. Non so cosa sarebbe stato della mia vita se non fosse nato in quel momento”, ricorda Cris.

Photo evidenza via: Bekijkdezevideo

Related Articles

A te che ti senti abbandonato e disperato, leggi, Dio non ti abbandona mai

A te che ti senti abbandonato e disperato vogliamo dedicare questa bellissima...

E’ vero amore se tra te e il tuo compagno ci sono questi comportamenti. Scopri quali

Se nella coppia si hanno questi comportamenti allora potrebbe essere vero amore. L’amore...

Teresita Castillo, una bimba malata di cancro diventa la Santa protettrice dei bambini in missione

Teresita Castillo De Diego, la Santa protettrice dei bambini. Non tutti forse...