venerdì , 9 Dicembre 2022
Home Emozioni Vede la moglie dormire nella culla con la figlia. Quando scopriamo il perché ci vengono i brividi
Emozioni

Vede la moglie dormire nella culla con la figlia. Quando scopriamo il perché ci vengono i brividi

Vede la moglie dormire nella culla con la figlia. Quando scopriamo il perché ci vengono i brividi

Matt ogni sera vede la moglie dormire nella culla con la loro bambina. La storia di oggi ha per protagonisti due genitori, Dyana e Matt, e la loro figlia Luella. La piccola è nata nel 2015, dopo tanto tempo ed è stata fortemente voluta.

Matt, in seguito, ha deciso di pubblicare su Facebook una semplice foto che ritrae la moglie insieme alla figlia. Il web, ovviamente, si innamorerà di loro e deciderà di condividere la foto.

Infatti, Dyana è ritratta mentre si trova nella culla insieme alla figlia. Ma perché? Dopotutto, di solito, sono i figli a dormire nel lettone insieme ai genitori.

“Mio marito è arrivato a casa e ci ha viste insieme, quindi ho deciso di aprirgli il cuore e raccontargli tutto” scrive Dayna. “Ho cercato di fare del mio meglio per mantenere la promessa che feci a mia figlia.”

La prima volta che la coppia affidò la figlia a una baby sitter fu per partecipare a un incontro di preghiera. In quell’occasione conobbero un missionario che raccontò loro una storia molto toccante.

Vede la moglie dormire nella culla: il motivo

L’uomo era andato in visita in un orfanotrofio in Uganda. Qui aveva veduto con i suoi occhi più di 100 culle. C’era un silenzio quasi innaturale.

Solamente a quel punto trovò il coraggio di chiedere come mai fosse tutto in silenzio. La signora che gestiva l’orfanotrofio spiegò che, dopo settimane di pianti, i neonati avevano purtroppo capito. Nessuno sarebbe venuto a confortarli. Allora, Matt capì perché la moglie dormiva con la propria figlia nella culla.

“Scoppiai a piangere, sentii il cuore infrangersi in un milione di pezzi”, afferma Dayna. “Quella sera ritornammo a casa e appena vidi Luella le feci una promessa.

L’avrei sempre confortata ogni qualvolta l’avessi sentita piangere dal baby monitor.” “Quando sta male, quando è triste, ci saremo sempre per lei. L’abbracceremo e le insegneremo a prendere le sue decisioni.

Le faremo da guida, insegnandole che non c’è nulla di male nel piangere e nel sentirsi tristi.” “Saremo sempre il suo porto sicuro, saremo sempre presenti per lei.”

Related Articles

A te che ti senti abbandonato e disperato, leggi, Dio non ti abbandona mai

A te che ti senti abbandonato e disperato vogliamo dedicare questa bellissima...

E’ vero amore se tra te e il tuo compagno ci sono questi comportamenti. Scopri quali

Se nella coppia si hanno questi comportamenti allora potrebbe essere vero amore. L’amore...

Teresita Castillo, una bimba malata di cancro diventa la Santa protettrice dei bambini in missione

Teresita Castillo De Diego, la Santa protettrice dei bambini. Non tutti forse...